Le domande Frequenti a cui ci troviamo a dover rispondere

QUANTO COSTA UNA SEDUTA DALLO PSICOLOGO?

Il costo di una seduta varia a seconda del tipo di prestazione e anche a seconda del sistema trattato: individuale, di coppia o familiare. Esistono dei costi minimi e massimi stabiliti dal Tariffario dell’Ordine degli Psicologi  che è possibile consultare su http://www.psy.it/lo_psicologo/nomenclatore.html

Il professionista terrà conto in ogni caso delle esigenze specifiche di ciascun paziente, stabilendo la tipologia di intervento e  la frequenza delle sedute.

 

LO PSICOLOGO PUO’ PRESCRIVERE FARMACI?

No, solo i medici possono prescrivere i farmaci. E’ probabile e auspicabile che lo psicologo conosca i farmaci e la loro azione specifica (spesso si trova a dialogare con i colleghi psichiatri con i quali segue in equipe i pazienti), ma non è abilitato alla prescrizione medica di nessun farmaco a meno che non sia anche laureato in medicina.

PERCHE’ DOVREI ANDARE DALLO PSICOLOGO?

Lo psicologo è il “mezzo” attraverso il quale si cerca di fare chiarezza dentro di sé in quelle situazioni in cui ci si sente profondamente confusi ed inquieti, in cui si vive uno stato di disagio e malessere che non si è in grado di superare da soli o con il solo aiuto delle persone che ci sono vicine emotivamente.

Andare dallo psicologo aiuta a “sciogliere quei nodi” che spesso causano dei blocchi più o meno grandi.  Fasi di impasse che possono andare dallo stallo emotivo fino a quello comportamentale con conseguenze più o meno gravi nella vita quotidiana e nelle relazioni con gli altri.

COME CAPISCO CHE HO BISOGNO DI UNO PSICOLOGO?

E’ auspicabile consultare uno psicologo se:

–           stai vivendo da almeno tre mesi una condizione di sofferenza psichica e /o emotiva, caratterizzata da stati emotivi persistenti come angoscia, ansia, paura, tristezza, rabbia, insofferenza verso sé o altri, senso di oppressione;

–           se senti che il tuo benessere è fortemente compromesso;

–           ti sembra di agire in maniera insolita e di chiuderti in te stesso, se senti di perdere il controllo di te stesso e del tuo corpo;

–           stai trascurando il lavoro o gli studi, gli impegni abituali e le responsabilità quotidiane.

 

Spesso, in concomitanza delle situazione descritte, possono insorgere sintomi fisici quali insonnia persistente, inappetenza, malessere generale e debolezza, incapacità di concentrazione, tachicardia e tremori, emicranie.

Capisci che ha bisogno di uno psicologo anche quando:

–           ti senti “in crisi” e non riesci a stabilire la causa di questa sofferenza;

–           vivi il tuo rapporto di coppia come insoddisfacente e non sai cosa fare per cambiare la situazione;

–           – la tua vita professionale è motivo di angoscia, o si attraversa una fase di blocco nello studio;

–           – la quotidianità è fatta di angoscia, tristezza, rabbia, pensieri ossessivi e comportamenti aggressivi verso se stessi o verso gli altri.

Da |Agosto 30th, 2014||Commenti disabilitati su COME CAPISCO CHE HO BISOGNO DI UNO PSICOLOGO?|

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Nessuna Informazione o Dato Sensibile Viene Trattenuto dal nostro sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi